L’ecografia della tiroide è un’indagine rapida, indolore e senza effetti collaterali, utile per l’approfondimento diagnostico.  Utilizza gli ultrasuoni trasmessi da una sonda omnadren piana alla frequenza compresa tra 7,5 e 13 MHz.

Permette di ottenere, in modo immediato hulkroids.net, una serie di informazioni diagnostiche:

  • il volume della ghiandola;
  • l’aspetto della ghiandola (la presenza di modificazioni strutturali può suggerire l’infiammazione della ghiandola e quindi la presenza di una tiroidite);
  • la presenza di noduli – singoli o multipli – e la loro organizzazione strutturale.

Può essere completata, a discrezione del curante, da metodiche ancillari:

  • il color-doppler
  • l’elastografia